Tango

foto di donna in controluce allo specchio
Se qualcuno m'invitava, ma non c’è. 
Avevo pochi anni, son passati 33.
Eppure è tutto uguale: ancora avrei talento. Lui guarda, va da solo: è un altro intendimento.
Allora mi ribello, mi scappa l’impennata, la polvere rialzata, la mano presa al volo.
Gli sguardi come al cine, il colpo d’anca che non riesce mica a nessuno, eh io non saprò i passi ma c'ho lo stile sai, la barba tu però ce l’hai lunga. È tutto sudato e poi pare che mi guardi ... comedire…un po’ inacidito.
Fuori-tem-poo ... 
Lo sentisse mai qualcuno, tra i corsisti all’avanzato, il tempo dello stile e non lo stile del sagrato. 
La birra non ci azzecca, ma aspetto speranzosa, s’avanza una bistecca, ha gli occhi da gazzosa.
Non fosse la cravatta, col gatto disegnato, io avrei... 
Sì.
Avrei rifiutato.
Eppure era carino ma l’alito è mortale.
Mi abbranca per un giro.  
Caschè. 
L'ho fatto. 
Che mi lasciasse andare.  

Loredana de Michelis

Questo racconto fa parte della raccolta OFFSET
- Scaricabile gratuitamente su Barns&Noble
- Leggibile online o scaricabile gratuitamente in diversi formati su Smashwords cliccando l'immagine qui sotto (il download non è immediato).


Nessun commento: